Chi lavora nell’ambito degli acquisti e si occupa della gestione di tutto il ciclo di vita dell’appalto, sa che una delle fasi più cruciali è la pubblicazione del bando (ex perfezionamento).

La criticità di tale fase è dovuta probabilmente a due cause:

1. perché la pubblicazione è una sorta di fase di “non ritorno”, questo perché una volta effettuata non è più possibile apportare modifiche alla gara/lotto che si sta gestendo, per qualsiasi modifica occorre richiede all’ANAC la stessa attraverso una richiesta tramite fax con i dettagli;

2. perché spesso e volentieri, a seconda delle procedure adottate, occorre inviare o meno determinati allegati (bando di gara, lettera d’invito, disciplinare, ect), ma non sempre le regole che regolano la loro trasmissione è chiara.

Ma entriamo nel dettaglio: quando e per quali procedure vanno inviati gli allegati in fase di perfezionamento?

Il Bando di gara va inviato quando si verificano le seguenti condizioni:

  • se l’importo della gara è maggiore o uguale a 500.000 euro;
  • se la scelta del contraente selezionata è: procedura aperta, procedura ristretta, dialogo competitivo o procedura negoziata previa pubblicazione;
  • se, in fase di inserimento dei dati, è stato specificata la voce procedura negoziata ex art. 204 comma 1 D.Lgs. 163/2006.

Per quanto concerne il Disciplinare, invece, questi può essere inviato; nei casi in cui sia previsto il bando di gara, l’inserimento di quest’ultimo è obbligatorio, mentre l’allegato del disciplinare è semplicemente facoltativo.

La pubblicazione della Lettera d’invito è obbligatoria se prevista dalle procedure di scelta del contraente selezionate, solitamente sono quelle procedure che prevedono la pubblicazione in due fasi. Si ricorda, inoltre, che secondo quanto chiarito nell’art. 204 del Codice, le lettere di invito non devono contenere al proprio interno dettagli ed indicazioni dei soggetti invitati.

La Rettifica viene ugualmente gestita e, a seconda che si tratti della rettifica di una pubblicazione o di una rettifica dell’avviso di aggiudicazione, è prevista la trasmissione del corrispondente allegato.