GGAP è una piattaforma software in grado di dialogare, nei modi e con le tecnologie previste dall’Autorità di Vigilanza dei Contratti Pubblici, con il sistema SIMOG.

Utilizzando questo canale di comunicazione, la piattaforma software GGAP è in grado di interagire con il SIMOG

  • per l’invio delle informazioni necessarie al fine di adempiere all’obbligo di trasmissione
  • per il recupero delle informazioni in esso presenti e che si riferiscono ad un determinato CIG.

Per recuperare le informazioni presenti in SIMOG per un determinato CIG e importarle nel database di GGAP si utilizza la funzione “Importa CIG”

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie Policy.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto

Dopo aver attivato la funzionalità, dal menu AVCP presente nell’applicazione viene visualizzata una schermata nella quale dovremo indicare:

  • l’unità organizzativa GGAP che prenderà il possesso delle informazioni del CIG per il quale verrà eseguito l’import;
  • il CIG che si vuole importare;
  • il RUP di riferimento per il CIG che si vuole importare;

Dopo aver indicato queste informazioni e attivato la funzionalità possono verificarsi due situazioni differenti:

  • il CIG è già presente in GGAP: in questo caso la piattaforma visualizzerà le informazioni presenti in SIMOG e in GGAP per consentire all’utente di verificarne le differenze prima di confermare l’import;
  • il CIG non è presente in GGAP: in questo caso l’import verrà eseguito senza che siano necessarie ulteriori verifiche.

Al termine di questa operazione tutte le informazioni presenti in SIMOG, per quel determinato CIG, sono memorizzate nel database di GGAP e possono essere utilizzate per la normale gestione dell’appalto.