Scopri GGAP

Il Modulo ANAC

Il modulo ANAC rappresenta l’elemento centrale dell’intera soluzione sia per le funzionalità che è in grado di mettere a disposizione degli utenti che per l’efficientamento che è in grado di introdurre nei processi di gestione della Stazione Appaltante garantendo un livello di completezza, correttezza e affidabilità dei dati molto elevato.

Tra le caratteristiche funzionali più importanti:

  • la possibilità di dialogare in maniera bidirezionale con i sistemi SIMOG e SmartCIG di ANAC, tale meccanismo è in grado di garantire il passaggio diretto delle informazioni senza che sia necessario digitarle nuovamente. Grazie a questo meccanismo GGAP è in grado di garantire una drastica riduzione degli errori che vengono fisiologicamente introdotti quando i dati vengono digitati più volte su sistemi differenti.
  • lo scambio dati con i sistemi interni della stazione appaltante al fine di recuperare le informazioni che sono già presenti e di rendere disponibili le informazioni provenienti dai sistemi esterni;
  • la possibilità recuperare dai sistemi Consip tutte le informazioni che sono state inserite per lo svolgimento delle procedure di acquisto evitando agli utenti l’onere di ridigitarle nel modulo ANAC per la realizzazione del file XML;
  • la possibilità di generare, in qualsiasi momento, il file XML che la stazione appaltante deve produrre e mettere a disposizione di ANAC, pubblicandolo sul proprio sito istituzionale, entro il 31 Gennaio di ogni anno e che deve aggiornare e pubblicare tempestivamente come previsto dall’art 3 della delibera ANAC n. 39/2016.
  • la possibilità di analizzare dettagliatamente ed in modo semi automatico i dati contenuti nel file XML Anticorruzione per l’individuazione di eventuali errori o imprecisioni nelle informazioni in esso contenute e la loro correzione prima di procedere alla trasmissione/pubblicazione del file. Utilizzando questa funzionalità il Responsabile della Trasparenza è in grado di verificare il contenuto del file e di garantire la completezza, la chiarezza e l’aggiornamento delle informazioni pubblicate e comunicate come previsto dall’art. 10 della delibera 39/16 di ANAC.
  • la disponibilità di strumenti per eseguire il costante monitoraggio delle informazioni inviate ad ANAC e il rispetto degli adempimenti e delle tempistiche che riguardano gli obblighi di trasmissione precedentemente indicati;
  • la disponibilità di uno scadenzario in grado di segnalare, mediante email, le scadenze normativamente previste.

Il Modulo Amministrazione Trasparente

La piattaforma software GGAP dispone di un modulo dedicato alla gestione delle informazioni da pubblicare nella sezione “Amministrazione Trasparente” del sito istituzionale della Stazione Appaltante in modo perfettamente aderente alla normativa di riferimento (D.Lgs 33/13 e All. 1 alla delibera ANAC n. 1310 Dic 2016).

Il modulo, utilizzabile sia in maniera integrata che in modalità “singola”, oltre a mettere a disposizione le funzionalità necessarie per gestire la pubblicazione delle informazioni nelle singole sottosezioni dispone di ulteriori importanti strumenti come:

  • lo scadenzario, in grado di portare all’attenzione degli utenti le informazioni che sono prossime alla scadenza e che devono essere aggiornate ma anche quelle che sono prossime alla pubblicazione per un’eventuale ulteriore approfondimento prima di renderle disponibili al pubblico;
  • l’albero di monitoraggio in grado di fornire accesso diretto alle funzioni di pubblicazione ma anche di porre in evidenza eventuali criticità come ad esempio:
    - * la presenza di sottosezioni prive di informazioni;
    - * la presenza di elementi prossimi alla scadenza;
    - * la presenza di elementi di prossima pubblicazione;

    utilizzando l’albero di monitoraggio è inoltre possibile modificare l’ordinamento degli elementi presenti nelle singole pagine dell’Amministrazione Trasparente;

  • i connettori software per la trasmissione dei dati alla sezione Amministrazione Trasparente già presente nel sito istituzionale della stazione appaltante;
  • la disponibilità di una sezione Amministrazione Trasparente già funzionante da inserire nel sito istituzionale della stazione appaltante in alternativa a quella esistente.

Il Modulo per la Programmazione Triennale dei Lavori

Con l’art. 21 del D.Lgs 50/16 (nuovo codice degli appalti pubblici) il legislatore ha voluto ribadire quanto già indicato nell’art. 128 del D.Lgs 163/06 (vecchio codice degli appalti pubblici) in merito alla fase di programmazione dei lavori pubblici identificando questa fase come una fase di prioritaria importanza nel delicato ciclo degli acquisti.

La stazione appaltante, oltre a svolgere tutte le attività necessarie per pianificare gli interventi e le spese di propria competenza in merito ai lavori pubblici da eseguire, ha il dovere di redigere e pubblicare la Programmazione Triennale dei Lavori con i relativi aggiornamenti annuali.

Il modulo, utilizzabile sia in maniera integrata con gli altri moduli della piattaforma che in modalità stand alone, oltre a mettere a disposizione le funzionalità necessarie per gestire il caricamento delle informazioni necessarie per la Programmazione Triennale del Lavori, sulla base della classificazione prevista dalla normativa, indicando priorità e criticità degli interventi e compilando il quadro delle risorse finanziarie a copertura delle spese previste, dispone di ulteriori importanti elementi come:

  • la possibilità di richiedere, in tempo reale, il CUP al DIPE;
  • la Produzione dei documenti di programmazione redatti sulla base di schemi tipo definiti dal Ministero delle Infrastrutture;
  • la possibilità di pubblicare la Programmazione Triennale dei Lavori ed i suoi aggiornamenti annuali sul sito del Ministero Infrastrutture e Trasporti;
  • la possibilità di pubblicare la Programmazione Triennale dei Lavori ed i suoi aggiornamenti annuali nella sezione “Amministrazione Trasparente” del sito istituzionale della Stazione Appaltante;
  • l’integrazione con il Modulo ANAC e con il Modulo Monitoraggio delle Opere Pubbliche per evitare di inserire nuovamente informazioni già presenti nella piattaforma.

Il Modulo per la Programmazione biennale di servizi e forniture

Con l’art. 21 del D.Lgs 50/12 (nuovo codice degli appalti) il legislatore ha introdotto l’obbligo per le stazioni appaltanti di adottare il programma biennale degli acquisti di beni, servizi e forniture nonché i relativi aggiornamenti annuali.


La stazione appaltante, oltre a svolgere tutte le attività necessarie per pianificare i propri acquisti, ha il dovere di redigere e pubblicare la Programmazione Biennale per i servizi e le forniture con i relativi aggiornamenti annuali.


Per le amministrazioni pubbliche è inoltre previsto l’obbligo di comunicare al Tavolo dei soggetti aggregatori l’elenco delle acquisizioni di forniture e servizi d’importo superiore a 1 milione di euro che prevedono di inserire nella programmazione biennale.


Il modulo, utilizzabile sia in maniera integrata con gli altri moduli della piattaforma che in modalità stand alone, oltre a mettere a disposizione le funzionalità necessarie per gestire il caricamento delle informazioni necessarie per la Programmazione biennale dei servizi e delle forniture sulla base della classificazione prevista dalla normativa dispone di ulteriori importanti elementi come:

  • la possibilità di richiedere, in tempo reale, il CUP al DIPE;
  • la Produzione dei documenti di programmazione redatti sulla base di schemi tipo definiti dal Ministero delle Infrastrutture;
  • La Produzione del file con le informazioni da trasmettere al Tavolo dei soggetti aggregatori;
  • la possibilità di pubblicare la Programmazione Biennale per i servizi e le forniture ed i suoi aggiornamenti annuali sul sito del Ministero Infrastrutture e Trasporti;
  • la possibilità di pubblicare la Programmazione Biennale per i servizi e le forniture ed i suoi aggiornamenti annuali nella sezione “Amministrazione Trasparente” del sito istituzionale della Stazione Appaltante;
  • l’integrazione con gli altri moduli della piattaforma per evitare di inserire nuovamente informazioni già presenti nel sistema.

Il Modulo per iil Monitoraggio delle opere pubbliche

Il sistema di Monitoraggio Opere Pubbliche della Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche (BDAP-MOP), è un sistema finalizzato a raccogliere tutte le informazioni necessarie per la corretta rendicontazione della spesa per le opere pubbliche realizzate in Italia.

L’obbligo di trasmissione delle informazioni a tale sistema è previsto dall’art. 1 del d.lgs. 229/2011 che obbliga le amministrazioni pubbliche e i soggetti destinatari di finanziamenti a carico del bilancio dello Stato a “..detenere ed alimentare un sistema gestionale informatizzato contenente le informazioni anagrafiche, finanziarie, fisiche e procedurali relative alla pianificazione e programmazione delle opere e dei relativi interventi”.

Il Modulo BDAP-MOP, utilizzabile sia in maniera integrata con gli altri moduli della piattaforma che in modalità stand alone, oltre a mettere a disposizione le funzionalità necessarie per gestire i dati anagrafici, finanziari, fisici e procedurali relativi alle opere pubbliche dispone di ulteriori importanti elementi come:

  • l’integrazione con il modulo ANAC che garantisce la possibilità di ri-utilizzare le informazioni già inserite nel modulo e trasmesse ad ANAC senza che sia necessario digitarle nuovamente;
  • la possibile integrazione con i sistemi interni della stazione appaltante per recuperare le informazioni che sono già presenti evitando agli utenti l’onere di digitarle nuovamente;
  • un sistema di errori cliccabili che oltre a garantire la possibilità di analizzare rapidamente le informazioni presenti nel sistema prima di inviarle consente agli utenti di individuare immediatamente la posizione degli errori presenti e di intervenire apportando le correzioni necessarie;
  • la possibilità di gestire in autonomia, attraverso un pannello di controllo dedicato, le trasmissioni delle informazioni alla BDAP;

GGAP la soluzione ideale per la gestione degli adempimenti pubblici

Obblighi di Programmazione

Fornisce tutte le funzionalità necessarie per adempiere agli obblighi di programmazione:

  • Richiesta e gestione dei CUP
  • Programmazione Triennale dei Lavori
  • Programmazione Biennale Servizi e Forniture
  • Invio dei dati ai Soggetti Aggregatori
  • Pubblicazione sul sito MIT e in Amministrazione Trasparente

Obblighi di Trasmissione ANAC

Fornisce tutte le funzionalità necessarie per adempiere agli obblighi di Trasmissione:

  • Registrazione dati affidamento
  • Richiesta codice Gara e CIG o SmartCIG
  • Invio dei requisiti ad AVCPass
  • Perfezionamento della Gara
  • Registrazione partecipanti e aggiudicatario
  • Invio dati aggiudicazione
  • Invio dati esecuzione contrattuale

Obblighi di Pubblicazione

Fornisce le funzionalità necessarie per adempiere agli obblighi di pubblicazione secondo quando specificato nella Delibera ANAC n.1310 di Dicembre 2016:

  • Riceve le informazioni da pubblicare nella sezione "Bandi di gara e contratti" dal Modulo ANAC
  • Generazione tempestiva, verifica puntuale e pubblicazione del file XML Anticorruzione (Art.1 c.32 L.190/12)
  • Gestione delle informazioni da pubblicare nelle altre sezioni dell’Amministrazione Trasparente (Del. ANAC n.1310 Dic. 2016)
  • Gestione delle scadenze
  • Monitoraggio delle informazioni pubblicate

Monitoraggio Opere Pubbliche

Fornisce tutte le funzionalità necessarie per adempiere agli obblighi di Monitoraggio delle Opere Pubbliche:

  • Riceve parte delle informazioni da inviare dal Modulo ANAC
  • Gestione dei dati anagrafici
  • Gestione dei dati fisici
  • Gestione dei dati procedurali
  • Trasmissione dati al MEF
  • Monitoraggio delle Trasmissioni